Il punto di partenza per le aziende Italiane che vogliono crescere all'estero attraverso le opportunità offerte dall'Estonia.

Dove fare business con le criptovalute

Business criptovalute

Sommario dell'articolo

A seconda della natura del tuo progetto, scegliere il miglior paese dell’UE per fare business con le criptovalute può essere un compito arduo. 

Sebbene le leggi europee creino uno scenario normativo uniforme tra i membri dell’UE, ci sono ancora molte differenze sostanziali da una giurisdizione all’altra, soprattutto quando si tratta di modelli di business all’avanguardia, come le criptovalute.

Se vuoi fare business con le criptovalute all’interno dell’UE, un’analisi della giurisdizione è fortemente raccomandata per evitare brutte sorprese!

Quando si tratta di criptovalute, ci sono alcune giurisdizioni che sono senza dubbio più favorevoli di altre. Alcuni di loro sono molto conosciute, altre meno.

Facciamo una panoramica.

Germania

Dopo l’attuazione dell’AMLD5 europea, la legge vigente è stata oggetto di importanti modifiche alla politica delle licenze. 

Il Kreditwesengesetz (KWG) che significa letteralmente legge del sistema bancario, definisce una nuova categoria di asset finanziari: i crypto asset.

La KWG è la principale attuazione giuridica degli accordi di Basilea ed è vincolante per le banche ed altri istituti che forniscono servizi finanziari.

Le criptovalute per essere definite crypto asset:

  • non devono essere emesse da una banca centrale o da un ente pubblico e
  • non sono legalmente riconosciute come valuta.

Possono essere, tuttavia, scambiate vendute o acquistate elettronicamente.

Anche le attività di custodia delle criptovalute sono state definite come un nuovo servizio finanziario (in pratica, la legge tedesca ora riconosce i broker di criptovalute come professionisti finanziari). Per operare, hanno bisogno di una licenza crittografica rilasciata da BaFin secondo i termini della Kreditwesengesetz .

Le normative, tuttavia, sono ancora in fase di revisione e soggette a molte modifiche, quindi lo scenario potrebbe cambiare in qualsiasi momento.

Estonia

La maggior parte delle operazioni per ottenere una licenza crittografica estone può essere eseguita con le piattaforme digitali fornite dal governo.

L’Estonia è probabilmente il Paese più digital friendly dell’UE e il più pronto dove poter fare business con le criptovalute.

L’Unità di Informazione Finanziaria (FIU) è responsabile dell’intero processo e ha collegamenti con la polizia estone. 

Il motivo è semplice: le autorità estoni vogliono ridurre al minimo il rischio delle attività di riciclaggio, così possono consentire misure semplificate di adeguata verifica della clientela, in un circolo virtuoso di bassi rischi e di facile applicazione.

Al momento, l’Estonia è il miglior paese dell’UE per il business delle criptovalute.

Una proposta di legge è stata recentemente presentata per ridefinire i requisiti di capitalizzazione per le società di criptovalute e per qualificare i membri dei consigli di amministrazione delle società.

Malta

Sfortunatamente, Malta non è crypto-friendly come sembra. 

In base alle tue esigenze, dovrai richiedere una licenza crittografica di una determinata classe.

In breve, ci sono quattro classi:

  1. ricevere e trasferire ordini per l’acquisto e la vendita di criptovalute;
  2. accesso a servizi di attività finanziarie virtuali, ma non operazioni;
  3. accesso a tutte le operazioni tranne lo scambio;
  4. operazioni finanziarie virtuali, i servizi di custodia e di finanziamento.

Inoltre, hai bisogno di un indirizzo fisico e devi dimostrare l’organizzazione aziendale, quindi ti verrà richiesto di costituire una società a responsabilità limitata, affittare un ufficio e assumere almeno tre dipendenti.

Non così buono per un Paese che afferma di essere cripto-friendly e all’avanguardia.

Lituania

Le autorità di regolamentazione lituane stanno facendo un grande sforzo per tenere il passo con i loro vicini estoni in termini di nuovi strumenti finanziari.

Ora, qualsiasi azienda dell’UE e non può richiedere una licenza crittografica rilasciata dalla FIU.

Tutto quello che devi fare è dimostrare che tu e i tuoi colleghi membri del consiglio di amministrazione avete una reputazione impeccabile.

Esistono due tipi di licenza crittografica:

  • Licenza di scambio: ad esempio, se scambi criptovalute di proprietà dei tuoi clienti e ricevi in ​​cambio una commissione;
  • Licenza di portafoglio di deposito: ad esempio, se operi come società di custodia di criptovalute.

Molte banche nel paese stanno diventando cripto-friendly, quindi aprire un conto non sarà troppo difficile, una volta ottenute tutte le autorizzazioni necessarie, per avere un modo per convertire Fiat in criptovalute e viceversa.

Svizzera

L’autorità fiscale svizzera vede le criptovalute come asset. 

In quanto tali, possono essere legalmente acquistate e vendute o scambiate.

Anche se la Svizzera non è un paese dell’UE, può essere una giurisdizione molto favorevole per una serie di motivi.

Esistono vari tipi di licenze di criptovalute a seconda dell’attività che si desidera gestire, ma tutti possono presentare domanda senza restrizioni e ci sono linee guida chiare da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).

Il lancio di una Initial Coin Offering (ICO), ovvero di un tipo di finanziamento delle criptovalute, è ancora un po’ una seccatura a causa dello sviluppo di normative, ma sicuramente non un ostacolo.

Il tempismo, però, è un grosso ostacolo: per ottenere una licenza cripto può volerci oltre un anno, ma questo solo perché prima di rilasciare la licenza vengono effettuati profondi controlli come:

  1. Know Your Customer (KYC), procedure che devono essere attuate da alcuni istituti e professionisti per obbligo di legge. Queste procedure servono per acquisire dati certi e informazioni sull’identità dei loro utenti e clienti;
  2. Anti-Money Laundering (AML) – Anti Riciclaggio.

Sei interessato ad altre giurisdizioni?

Se per qualsiasi motivo desideri avviare un’attività in criptovalute in qualche altro Paese di cui non abbiamo parlato, contattaci e ti aiuteremo a trovare il miglior Paese dell’UE per attività in criptovalute in base alle tue esigenze.

Foto di Sasun Bughdaryan

Contattaci per maggiori informazioni